Coperta Viky eseguita a telaio


Eccomi di nuovo a scrivere, sono passati già diversi giorni da Abilmente, e le idee cominciano a definirsi meglio.
Quello di cui parlerò oggi, è il progetto TOP di tutti i giorni di fiera tra hobby show ed abilmente, e in realtà è il progetto maggiore a cui ho lavorato fin ora se si esclude l’altra coperta bianca.
Si tratta della coperta Viky un progetto presente sulla rivista numero 1 dedicata ai lavori a telaio. Questa è la coperta finita vista in esposizione ad Abilmente 81 quadrati di lana mista alpaca nei colori bordeaux, grigio, panna, 27 quadrati per colore divisi in 5 motivi.

Il lavoro è cominciato subito già nel viaggio di ritorno.

Già dopo qualche giorno avevo finito i quadrati rossi qui non sono tutti ma rendono l’idea dei motivi.

Questa la situazione dei bianchi con qualche rosso avanzato.. oggi siccome non ho con me i bianchi, inizio anche i grigi!
la foto non è delle migliori ma oggi più di così non posso..

Per chi è curioso di seguire l’evoluzione della coperta, ho inserito un immagine in alto a sinistra del blog, collegata con un album esterno, così da non dover fare ogni volta un post per ogni foto aggiunta 🙂

Spero di finirla prima di natale, ci riusciro? Mah…

AGGIORNAMENTO..
Non mi sembra vero… nei lunghi viaggi rendo tantissimo, ecco il risultato di lavoro di un paio di giorni di viaggio (andata e ritorno ovvio), ho finito i quadrati rossi, sono a metà con quelli crema e metà con i grigi

e … non ho resistito a disporre i colori per vedere il colpo d’occhio.. (e questi non sono nemmeno tutti quelli finiti)


Per me già fantastica così, se mi stufo.. ho già un piccolo plaid 🙂 ma stavolta non mi stufo lo so!!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Coperta Viky, Telaio Maria Gio. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Coperta Viky eseguita a telaio

  1. Scarabocchio ha detto:

    Qualche anno fa avevo cominciato un lavoro del genere anche io: ho accumulato un numero sufficiente di quadrati fatti con il telaietto metallico e sono lì che aspettano di essere uniti.La copertina aveva una destinazione specifica che però non si è concretizzata e da lì mi è partito tutto l'entusiasmo!Dovrei rispolverare quei quadrati e capire come unirli, perchè lasciarli così in sospeso non ha proprio senso.La tua coperta sarà senz'altro bellissima e anche abbastanza consistente in termini di peso e calore.Complimenti per il progetto e per la costanza con la quale lo porti avanti!

  2. Francesca ha detto:

    ho visto anch'io questa coperta, ed e' veramente bella, se ci stai dietro la finirai di sicuro x natale

  3. Annalisa ha detto:

    Complimenti sei già a buon punto…..a Natale l'avrai sicuramente sul tuo letto….un bacio

  4. Giorgia P. ha detto:

    Verrà una meraviglia, già a vederla così promette benissimo. Più volte sono stata tentata di comprare il telaietto, peraltro ho visto in una rivista che è possibile farvi borse strabelle. Quando lo prenderò ti chiederò consigli Mysa!

  5. Mys@ ha detto:

    Grazie a tutti per i commenti e per i complimenti. Anna mi sono data come limite minimo di lavoro 2 quadrati al giorno, se no essendo un lavorone rischiavo di non finirla mai.Giorgia questa è eseguita con il Telaio di Maria gio (nel blog trovi l'indirizzo) non con i telaietti metallici a mio avviso pi scomodi da lavorare oltre che pi piccoli.

  6. Babi ha detto:

    Io non ho mai provato a lavorare al telaietto… ma devo dire che il risultato è davvero sorprendente!! ^_^Non hodubbi che sarà prontissima per Natale!Un abbraccioneBabi

  7. Dani ha detto:

    veramente stra bella la coperta vicky… anche se preferisco quella tutta bianca… sei velocissima a realizzare i tuoi lavori (vedi il pincho) e sicuramente prima di natale la finirai…complimenti fai dei lavori bellissimi e trasmetti tanta voglia di fare!a presto Dani

  8. Anonymous ha detto:

    Bravissima e velocissima….seguo i progressi….Baci Barbara

  9. Mys@ ha detto:

    Altri 4 quadrati eseguiti ieri, vediamo quanto riesco a fare in questi due giorni…

  10. miriam p. ha detto:

    Ciao Mysa, complimenti bel lavoro, andiamo, coraggio non demordere, è un lavoro di pazienza e costanza, potresti alternare l'unione all'esecuzione dei quadrati, per non fare sempre la stessa cosa e spezzare la monotonia, il risultato sarà innegabilmente stupendo e di grande soddisfazione. miriam p.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...